Arresti eccellenti Expo 2015 : a quando quelli per le grandi opere del Veneto?

Arresti eccellenti Expo 2015 : a quando quelli per le grandi opere del Veneto?

 

 La notizia degli arresti eccellenti per il caso Expo è eclatante ma purtroppo non ci stupisce.

Che nella vicenda sia finita dentro fino al collo la Maltauro Costruzioni di Vicenza, nemmeno ci stupisce.
Ciò che veramente fa pensare è che mentre a Milano la Procura e gli investigatori, Dia inclusa, sono alacremente all’opera, a Vicenza, per il caso del nuovo tribunale che coinvolge il gruppo Maltauro e il gruppo Gavio pare che il tempo si sia fermato.
Per caso l’acqua che i magistrati meneghini bevono a Milano ha effetti energizzanti, quella che si beve a Vicenza, passando sotto il Dal Molin, favorisce l’oblìo? Cosa dice il procuratore Antonino Cappelleri al riguardo?

E, spostandosi di pochi chilometri, come mai tutto tace sul cosiddetto “sistema Venezia”?

A che punto sta la commissione di indagine dei Consiglieri regionali sull’affare Mantovani Costruzioni?
Dalla politica ci aspettiamo poco, ma il procuratore Luigi Delpino che cosa dice al riguardo?

E rispetto alla quiete celestiale che promana dai due uffici, il procuratore generale del Veneto, il dottor Pietro Calogero, che dice?

Ha intenzione di prendere qualche provvedimento per permettere ai veneti di sapere prima, e non dopo le elezioni regionali, se c’è qualche big della politica o della imprenditorìa regionale da mettere alla porta?
Il giudizio disciplinare sui magistrati spetta al Csm, ma quello politico e quello etico spettano  al parlamento e soprattutto al popolo; un popolo che vuole sapere, vuole che chi ha dovere di indagare indaghi e ci informi.

Le toghe nostrane, molto legate al territorio, sappiano che i riflettori si sono accesi.
Un ultimo pensiero va al sindaco «democratico» di Vicenza Achille Variati.

 La sua amministrazione ha sbandierato ai quattro venti una partecipazione del comune berico ad Expo 2015 nell’ambito di un progetto dell’ANCI.

 Bene: Variati, che in campagna elettorale non si era risparmiato in panegirici sull’etica, abbia il coraggio di ritirare Vicenza da quel progetto per indegnità manifesta di alcuni soggetti finiti nel vortice del caso Milano.

http://tinyurl.com/mpjwcvl