M5S porta i “pianisti” in procura

M5S porta i “pianisti” in procura

Un articolo del Giornale di Vicenza che pone l’attenzione sulla pratica dei voti  “fantasma” che valgono 214 euro di diaria giornaliera al Senato.

Giornale di Vicenza 15.12.2013

Il grillino Cappelletti denuncia i parlamentari
che votano senza essere presenti in aula

L’accusa grillina: «Palline di carta per votare al posto degli assenti» Ex Pdl nel mirino e Giovanardi in aula replica: «Sono menzogne»

VICENZA. Enrico Cappelletti, senatore del Movimento 5 stelle, porta i “pallisti” in procura. Il neologismo è grillino, confezionato su misura per quella particolare specie di “pianisti” parlamentari che avrebbe escogitato e praticato una nuova tecnica per votare al posto dei colleghi assenti: non più o non solo braccia tentacolari allungate sul banco del vicino, ma palline di carta infilate nella buchetta del voto per tenere premuto il pulsante senza farsi notare. Il senatore non c’è, ma vota, miracolosamente: e porta a casa i 214 euro di diaria.

La questione, sollevata dal vicentino Cappelletti nell’aula di Palazzo Madama il 10 ottobre, è finita ora sul tavolo del procuratore della Repubblica di Roma: l’esposto-denuncia è firmato dallo stesso senatore con i colleghi di gruppo Roberto Cotti e Sara Paglini, che chiedono di verificare la sussistenza di eventuali profili penali nella pratica denunciata, in particolare l’eventuale truffa ai danni dello Stato.
LA DENUNCIA. La vicenda, raccontata dal Giornale di Vicenza, è riepilogata nell’esposto. Durante la seduta del 10 ottobre, presieduta dal vicepresidente Roberto Calderoli, Cappelletti interveniva per segnalare che «da una delle postazioni del gruppo del Pdl veniva espressa, senza soluzione di continuità, una votazione elettronica, nonostante il seggio fosse vuoto e il senatore assente. La votazione – recita l’esposto – era resa possibile in quanto nel pulsante» per votare «era stato incastrato in modo fraudolento un pezzo di carta che non consentiva al sistema di voto di resettarsi»…
Tutti i particolari nel Giornale in edicola.

[M. Scorzato]
http://tinyurl.com/mdecrsx